Conosciamo meglio il V8

Il motore V8 è il tipo di motore più consigliato quando è richiesta una potenza elevata. I V8 sono desiderati per la loro maggiore coppia del motore e il potente ruggito. Nonostante altre opzioni più potenti e avanzate sul mercato, molti appassionati di auto optano ancora per un'auto con motore V8. Molte marche di lusso ed esotiche offrono V8 come motore standard. Tuttavia, non è raro trovarlo anche in auto economiche o non di lusso.


Il motore V8 è stato inventato principalmente per navi e aeroplani nel 19° secolo. Renault è stata la prima casa automobilistica a utilizzarla nelle automobili nel 1904. Più tardi, nel 1905, Rolls Royce lanciò la prima vettura stradale con un motore V8 disponibile al pubblico. Era un motore a V da 3,5 litri che era unico nel suo genere in quel momento.


Come si evince dal nome, il motore V8 è composto da otto cilindri divisi in due metà. Contiene due bancate di cilindri, ciascuna composta da quattro cilindri, che creano un angolo a V di 90°. Quando il primo cilindro del lato sinistro è al punto morto superiore, il primo cilindro del lato destro è in corsa verso il basso. Pertanto, vengono generate forze primarie equilibrate. Tuttavia, le forze secondarie non sono bilanciate correttamente e richiedono un neutralizzatore di attrito e un supporto motore per ridurre l'impatto delle vibrazioni.

Il funzionamento di un motore V8 è simile a qualsiasi motore a combustione interna a 4 tempi: la mistura aria-carburante scorre nel cilindro attraverso il valvetrain. La miscela viene quindi compressa e le candele creano una scintilla elettrica per accendere la stessa. La potenza generata dalla combustione muove il pistone su e giù. Esistono due diversi tipi di componenti utilizzati per aprire e chiudere la valvola. I motori americani utilizzano perlopiù la configurazione OHV (over head valve) con albero a camme con trasmissione a catena e bilancieri attivati ​​da aste di spinta. Contiene anche un contrappeso per ridurre l'impatto del movimento del pistone che era un problema più grande nei motori precedenti. Per questi motivi, il motore V8 è considerato una meraviglia dell'ingegneria grazie alla sua maggiore potenza ed efficienza.


Ci sono una serie di ragioni per cui anche i motori più recenti non possono competere con il classico motore V8:

-dimensioni compatte: la configurazione della bancata a due cilindri del motore lo rende più piccolo e di dimensioni compatte. Pertanto viene risparmiato molto spazio e può essere inserito in un blocco motore più piccolo;

-forze primarie: i due pistoni opposti si muovono alternativamente producendo forze primarie bilanciate;

-costo di produzione: le teste a due cilindri significano meno parti mobili, questo riduce il costo di produzione complessivo del motore;

-manutenzione: il motore V8 è facile da riparare e richiede bassi costi di manutenzione. La testata del cilindro si trova nella parte superiore, il che riduce lo sforzo di raggiungere i componenti principali;

-collettore di aspirazione: Permette il collettore di aspirazione che assicura l'equa distribuzione del rapporto aria-carburante tra tutti i cilindri.


Il mondo si sta muovendo rapidamente verso il trasporto ecologico. La maggior parte delle case automobilistiche è preoccupata per la riduzione dell'impronta di carbonio dei propri veicoli. Pertanto, si accende un dibattito sull'utilizzo futuro dei classici motori V8 nei veicoli. Nonostante tutti questi dibattiti, i motori V8 sono tuttora ancora utilizzati.


fonte

202 visualizzazioni