Qual'è il futuro delle muscle car...

Il tempo sta davvero finendo per i motori a combustione interna? Un'auto elettrica può davvero essere una muscle car? E c'è un'altra opzione radicale?

Il futuro di modelli iconici come la Chevrolet Camaro e la Dodge Challenger sembra destinato ad essere elettrico poiché anche i marchi più fedeli al V8 ammettono la sconfitta di fronte alla travolgente spinta verso le auto elettriche.

Ma mentre queste nuove auto eMuscle saranno più veloci, saranno davvero migliori, e attireranno gli appassionati di muscle car? Una grande parte del fascino delle muscle car è il suono del motore - che sia un V8, un sei cilindri in linea o qualcos'altro - quindi mentre i motori elettrici possono produrre più potenza, semplicemente non saranno in grado di sostituire il fascino viscerale di un buon vecchio motore a combustione interna. Allora, come sarà il futuro delle muscle car? Ci sono tre potenziali scenari futuri che le muscle car potrebbero percorrere.


Dodge è un marchio sinonimo di muscle car, tanto che la sua attuale formazione è incentrata sulla coupé Challenger e sulla berlina Charger, entrambe possono essere alimentate da un V8 sovralimentato da 6,2 litri chiamato "Hellcat", il che ha reso la sua decisione di annunciare la prima "auto eMuscle" americana nel luglio 2021 un tale shock. Questo nuovo modello sostituirà efficacemente la Challenger, abbandonando il V8 per i motori elettrici ma, secondo il CEO di Dodge, Tim Kuniskis, senza abbandonare le prestazioni. Kuniskis ha ammesso che il potenziale di crescita delle prestazioni dei motori elettrici supera di gran lunga ciò che la combustione interna ha da offrire. "Anche per un marchio noto per spingersi sempre un po' oltre, abbiamo spinto questo pedale fino a terra", ha detto Kuniskis l'anno scorso. “I nostri ingegneri stanno raggiungendo ormai un limite pratico di ciò che possiamo spremere dall'innovazione della combustione interna. Sappiamo che i motori elettrici possono darci di più e se conosciamo una tecnologia che può offrire un vantaggio ai nostri clienti, abbiamo l'obbligo di abbracciarla per mantenerli in testa. Non venderemo veicoli elettrici, venderemo più motori. Dodge migliori e più veloci.


E Dodge non è il solo a perseguire questa idea di eMuscle. Si dice da tempo che Chevrolet stia progettando un sostituto elettrico per la Camaro, mentre Ford ha già preso in giro concetti e prototipi una tantum di Mustang con motori elettrici. Guardando al futuro ci sono marchi che vedono un'alternativa ai veicoli elettrici puri. Hyundai può sembrare un marchio improbabile per lo sviluppo di una muscle car, ma il marchio sudcoreano ha recentemente presentato la sorprendente N Vision 74, un'auto sportiva concept con un tocco di LX Torana hatchback alle sue linee retrò e uno stato dell'arte propulsore. L'N Vision 74 è alimentato da un sistema ibrido idrogeno-elettrico che utilizza l'idrogeno compresso per generare elettricità a bordo che alimenta i motori elettrici su ciascun asse. È un assetto complesso ma l'uso dell'idrogeno consente un'autonomia maggiore rispetto a un'auto elettrica pura pur mantenendo le prestazioni estreme offerte dai motori elettrici. Un altro vantaggio di questa configurazione è che l'idrogeno può essere rifornito più come un'auto a benzina o diesel, con una stazione di rifornimento pubblica in genere in grado di riempire un serbatoio in pochi minuti. Tuttavia, l'infrastruttura pubblica per le stazioni di rifornimento di idrogeno è ancora meno matura di quella dei caricabatterie per veicoli elettrici, quindi ci sono alcuni ostacoli importanti da superare. E ha ancora lo stesso problema di mancanza di "colonna sonora" che affligge il concetto di eMuscle...


L'argomento più importante per gli amanti delle muscle car tradizionali nei prossimi anni potrebbe essere l'adozione dei cosiddetti "eFuels" o combustibili sintetici carbon neutral: hanno il più grande potenziale per salvare il motore a combustione interna come lo conosciamo. Porsche è la casa automobilistica in prima linea in questa tecnologia, investendo miliardi in nuove fabbriche in grado di generare questo carburante liquido a emissioni zero, ma alla fine questa nuova tecnologia potrebbe salvare Monaros, Chargers e Falcons tanto quanto la 911. Secondo Porsche l'eFuel può essere utilizzato in un motore a combustione senza alcuna modifica, il che significa che qualsiasi muscle car più vecchia può, in teoria, essere altrettanto ecologica di un'auto elettrica o alimentata a idrogeno. Il problema con gli eFuels è l'accettazione da parte del governo della tecnologia come opzione praticabile e genuina a emissioni zero. Molti governi in tutto il mondo si concentrano semplicemente sul divieto totale dei motori a combustione interna, piuttosto che adottare un approccio più sfumato. A quel punto si spera soprattutto che ci sia una soluzione che consentirà agli amanti delle muscle car - passati, presenti e futuri - di godersi qualunque cosa guidino: a benzina, elettrificata o alimentata a idrogeno.



495 visualizzazioni