L'eredità assicurata: perchè le Corvette C5, C6 E C7 saranno i prossimi instant classic

Quando Chevrolet ha debuttato con la Corvette C8 radicalmente ridisegnata per il modello 2020, è stato rappresentato un cambio di paradigma per l'intero lignaggio Corvette moderno. A parte il suo motore V8, la C8 ha praticamente preso tutto dalle Corvette venute prima e lo ha praticamente buttato via... E' a motore centrale, c'è maggiore varietà di cambi manuali, insomma, questa vecchia auto sportiva americana con motore anteriore, può essere ora considerata un autentico veicolo "esotico".


Ora, un paio di anni dopo, sembra che la C8 abbia davvero mantenuto la sua promessa di essere una versione "raggiungibile" di una supercar europea. Le liste d'attesa e i ricarichi dei concessionari per la Corvette C8 standard continuano ad essere enormi e saranno ancora più estremi quando inizieranno le consegne per la C8 Z06.

Ma cosa significa questo per le Corvette C7, C6 e C5, i modelli che hanno definito la Corvette moderna prima che la C8 arrivasse e cambiasse le regole? Si potrebbe argomentare che sono obsolete, con la loro disposizione del motore tradizionale e prestazioni inferiori. Ma questa argomentazione sarebbe decisamente sbagliata. Semmai, l'arrivo della C8 ha effettivamente assicurato l'eredità di tutte le Corvette costruite fino al 2020, con le versioni moderne, in particolare ora, come le ultime del loro genere. Molto prima dell'arrivo della C8, le Corvette della fine degli anni '90 e a seguire avevano già alcune delle migliori prestazioni in circolazione, e ora che GM non farà più apprezzare le Corvette con motore anteriore e cambio manuale, per queste auto l'interesse dovrebbe essere in crescita.


Non è necessario essere un filosofo per capire perché questo è probabile. Basta guardare le auto più ricercate sul mercato dei collezionisti in questo momento. Di solito accade che i modelli più richiesti siano quelli che non si trovano più negli showroom. La Honda S2000 ne è un perfetto esempio: per gli standard moderni, le sue prestazioni grezze non sono nulla di impressionante, ma il motivo per cui è rimasta così richiesta è che la Honda non l'ha mai sostituita dopo la fine delle vendite nel 2009. Una Corvette è più comune di una S2000 e, sebbene la C8 abbia ufficialmente "sostituito" la C7, sia il prezzo che la nuova piattaforma l'hanno essenzialmente in un veicolo a se stante.


In effetti, non è solo l'emergere della C8 che migliorerà le prospettive sulle Corvette più vecchie. Se le voci sono vere secondo cui GM non sostituirà la Camaro di sesta generazione, allora non ci sarà più una nuova alternativa Chevy V8 con motore anteriore. Combina questo con la prospettiva in continua circolazione che i motori a combustione interna stessi non sono "ideali" per questo mondo, ed è ancora più facile capire perché le Corvette V8 degli anni '90, 2000 e 2010 diventeranno solo più popolari.


A questo punto le Corvette moderne sono sempre state acquisti di appassionati non solo per le loro prestazioni, ma perché sono tipicamente di proprietà di una folla più accorta e meno abusiva rispetto ad alcuni degli altri modelli popolari. Sono anche riusciti a stare alla larga dall'ondata di speculatori/collezionisti che ha fatto salire il prezzo di così tante auto "recenti", in particolare auto europee e giapponesi come la summenzionata S2000. Le Corvette C5, C6 e C7 hanno sempre offerto un incredibile rapporto qualità-prezzo. Ma sembra che presto le cose evolveranno: se hai mai preso in considerazione l'idea di prendere una Corvette usata come un'auto da progetto, una macchina da pista o solo un cruiser per il fine settimana, ora potrebbe essere il momento.
















162 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti